Causa lavoro e attività politica ho rallentato un po' la salutare pratica di attivista sociale. Gran parte della quale spesa all'interno dell'Associazione Pecoraduno, di cui sono stato tra i soci fondatori.

All'interno dell'Associazione mi sono occupato principalmente di Comunicazione applicando sul campo teorie e tecniche della comunicazione sociale apprese nel mio percorso di studi.

Nell'ambito della comunicazione ho curato:

  • Social Network (Facebook, You Tube)
  • Relazioni media (ufficio stampa, comunicati stampa)
  • Campagne pubblicitarie


Questo sia dal punto di vista teorico che realizzativo. L'associazione essendo carente di attivisti in grado di ricoprire continuativamente quei ruoli, non avendo risorse economiche da investire su tali professionalità, ho ritenuto utile apprendere da autodidatta ciò che neanche l'università mi aveva insegnato.

Così imparai ad utilizzare: i programmi di computer grafica (Photoshop, Illustrator, InDesign) per realizzare manifesti, locandine e brochure. In questo ho ricevuto prezioso aiuto da alcuni attivisti che hanno prestato un aiuto saltuario e dai tipografi con cui ci relazionavamo. Sono sempre stato molto avido nell'apprendere cose nuove.

Programmi di montaggio video (Premiere) visto che già sapevo come effettuare riprese video grazie a quanto studiato alle superiori, e quanto effettuato nella mia breve ma intensa esperienza in una tv locale.

Studio l'azione prima di iniziare le riprese del laboratorio di produzione del formaggio
Misi la mia esperienza da giornalista e addetto stampa al servizio dell'associazione creando un database di contatti media, scrivendo comunicati stampa, intrattenendo relazioni coi giornalisti.

Ho svolto il ruolo di "mediatore" nell'ideazione della campagne pubblicitarie. La realtà di un'associazione è ben diversa da quella di una organizzazione commerciale dove c'è un'azienda che commissiona un lavoro a dei pubblicitari.
Il comunicatore del no profit, specialmente quando è "Embedded" come lo sono io, deve tenere presente quale è la mission di un'associazione e quali sono i suoi meccanismi decisionali. Deve quindi riuscire a tradurre le idee che emergono dall'organizzazione in una maniera concreta pensieri e sentimenti dei soci e degli attivisti sia dal punto di vista etico che estetico.

In basso potete vedere alcuni video e manifesti frutto di questo lavoro.

https://www.youtube.com/watch?v=lbJxHT6bCUg

https://www.youtube.com/watch?v=jeWtMGQqHgc

Stefano DAlessandro
Author: Stefano DAlessandroWebsite: www.stefanodalessandro.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alcune informazioni su di me

Sono nato il 26-12-1982 e mi sono laureato in Comunicazione e pubblicità per pubbliche amministrazioni e non profit nella Facoltà di Scienze politiche, Sociologia e Comunicazione dell'Ateneo Sapienza di Roma. Ho maturato esperienza negli uffici stampa di Associazioni Non Profit (Officina Culturale Arci La Freccia di Aprilia dal febbraio all'agosto del 2009), enti pubblici (ENIT Agenzia Nazionale del Turismo da marzo a ottobre 2010) e nell'agenzia di comunicazione Edi-press. Ho scritto di sport, cronaca e politica locale per il quindicinale il Caffè. Da sempre appassionato di nuove tecnologie e web ho deciso dopo l'esperienza del giornalismo di orientare la mia carriera professionale su questo nuovo fronte per passione e per arricchire le mie competenze professionali in maniera trasversale e poliedrica. Attualmente lavoro come web master/content manager di Avalon Instruments. Realizzo e sviluppo siti web ed effettuo lavori di grafica.


Toogle Right

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.